Occhio alle 8 cose da NON fare MAI ad un matrimonio

È vero, durante il matrimonio bisogna essere preparati a tutto, soprattutto agli scherzi tipo questi o alle sorprese degli amici ai quali non basta l’addio al celibato per esaurire la voglia di divertirsi a spese degli sposi! Ma è anche vero che, secondo il galateo, ci sono delle cose che assolutamente non bisogna fare durante il amtrimonio. È giunto il momento di aiutarvi ad essere preparati ad ogni inconveniente, soprattutto come invitati.

Lato Photography
Foto: Lato Photography

1. Applaudire

… in chiesa. A meno che non sia il prete a chiederlo dopo la consueta proclamazione come marito e moglie oppure qualcuno intoni un gospel a cui resistere  vi sarà proprio impossibile.

2. Urlare apprezzamenti

Che sì, gli sposi sono proprio tirati a lucido e attireranno sicuramente complimenti di ogni tipo, ma se proprio dovete urlare qualcosa, “bravi” o “belli” dovrebbe poter bastare.

3. Fuochi artificiali

Vi pare che possa essere una buona idea quella di far esplodere petardi all’uscita della Chiesa? Ecco, magari è “tradizione”, ma insomma, abbiate un minimo di senso pratico.

4. Abbigliamento

Non siamo per il formalismo a tutti i costi, però magari gli uomini evitino una messa in calzoncini e le donne possibilmente un abito bianco, che ce ne sarà probabilmente già uno in sala e dovrebbe bastare.

5. Art attack

Fare origami è ben accetto, scrivere cartelli imbarazzanti con la foto degli sposi come nelle più devastate feste di laurea “possibilmente” da evitare.

6. Un bel giro in macchina

La macchina più bella. Lavata di fresco. Tutto perfetto, finché per augurare alla coppia una vita sessuale prolifica non avete tappezzato l’esterno delle portiere di locandine hard. Inspiegabilmente gli sposi hanno ritirato il vostro invito dal ricevimento… o avrebbero dovuto farlo.

7. Gli scherzi

In realtà questa voce sarebbe da obliterare, ché le feste senza gli scherzi non sono mai vere feste. Certo che quella storia di entrare in sala da pranzo con i fucili d’acqua urlando: “Questa è una rapina!” mentre innaffiate sposi e invitati, forse potevate evitarla.

8. I regali

A caval donato non si guarda in bocca, dicono i motti popolari, però anche comprare oggetti di cattivo gusto da regalare agli sposi potrebbe non conciliarsi con la sensibilità dei presenti.

Il consiglio è, naturalmente, quello di usare la giusta misura, perché davvero la giornata sia memorabile, sì, ma per il divertimento, non l’imbarazzo! Non perderti i DO&DON’T per l’invitata nuziale perfetta in fatto di outfit: le regole per risultare perfetta? Ve le sveliamo qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *